Mufasa Viaggi

Tour per le scuole

ANDALUSIA


costa del sol


 VIAGGIO D’ISTRUZIONE 

 ANDALUCIA
 
 
1° giorno    CALABRIA -   CATANIA – MALAGA - SIVIGLIA
 
Prime ore della giornata: partenza in Pullman GT dalla Sede dell’Istituto per l’aeroporto di Catania.  Incontro con il nostro assistente e disbrigo delle operazioni d’imbarco. Partenza per Malaga con VOLO SPECIALE DIRETTO MISTRAL AIR. Arrivo e operazioni di sbarco. 
 
Trasferimento pn pullman dall’aeroporto al centro di Malaga.
 
“Ciudad del paraíso” – la città del paradiso. Così scrisse il premio Nobel della letteratura, Vicente Aleixandre, di Malaga. Una città che vibra di vita e che affascina con la sua mescolanza di storia plurimillenaria, folklore e cultura moderna. E naturalmente è facile immaginarsi il paradiso in questa città portuale con quasi 3.000 ore di sole all’anno e chilometri di spiaggia al centro. 
A Malaga tutto si trova a distanza di passi, all’interno o intorno al “Centro Antiguo”. 
Il passato eterogeneo della città – formatosi nel 900 a.C. da fenici, greci, cartaginesi, romani, goti occidentali ed arabi – si fa ricordare da qualunque lato si guardi. 
La personalità più famosa di Malaga nacque vicino a Plaza de la Merced nel 1881. La vita e le opere di Pablo Picasso sono tuttora presenti quasi ovunque e gli abitanti di Malaga sono fieri del proprio figlio. L’inaugurazione del Museo di Picasso del 2003 fu uno stimolo ed ha fatto in modo che la città si sviluppasse in senso culturale. Vicino al museo, il visitatore trova sia il teatro romano che una fortezza araba e non lontano da lì l’arena della corrida. 
Dall’altro lato della città vecchia si trova CAC con arte contemporanea internazionale. Accanto alla Cattedrale si trova Plaza Episcopal – mostre occasionali, spesso di alta qualità. Teatro Cervantes offre una grande cernita di concerti, danza e musical.
 
      
Visita della Casa-Museo di Picasso. 
Questo bel museo nel palazzo Buenavista del 1500 è un’obbligo per tutti i visitatori di Malaga, vecchi e giovani. Grazie alla nuora e al nipote del maestro, Christine e Bernard, il museo espone una collezione di quasi 200 opere d’arte. Ad un tiro di schioppo da qui, nella Plaza de la Merced, si trova la casa dov’è nato Picasso, la quale è anche aperta al pubblico.
 
Pranzo libero.
 
Pomeriggio: trasferimento in pullman a Siviglia.  Sistemazione nelle camere riservate dell’Hotel prescelto.  Cena e Pernottamento
 
 
 
2°giorno  S   I   V   I   G  L  I  A  
 
1^ colazione. Sistemazione in pullman privato GT e trasferimento al centro, per la visita della città dell’ intera giornatae  con guida in lingua italiana. Siviglia, capitale della Andalusia, é una cittá che ha molto da offrire ai suoi visitatori: sole, calore, luce, allegria, cultura, storia, folclore e feste, tutto ció sotto un cielo generalmente azzurro. Per questo motivo gran parte della vita sivigliana si svolge per strada. Molti sono i bar, le terrazze e i ristoranti sparsi per tutta la cittá, soprattutto nel centro. Nella capitale della Andalusia si respira allegria in ognuna delle strade e delle piazze che formano il suo centro storico.
Il solo passeggiare per il centro di Siviglia é un piacere grazie ad un’architettura di edifici bassi, fatta eccezione per la Giralda, il gran numero di edifici storici e le strade strette che formano una specie di labirinto gigante. 
 
Visita ai principali monumenti di Siviglia: la Cattedrale di Siviglia,  la Giralda,   l'Alcazar,  l'Archivio delle Indie che, insieme, sono stati dichiarati dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanitá nel 1987.
 
Pranzo libero.
La Cattedrale di Siviglia si innalza tra le case del quartiere di Santa Cruz. Fu costruita nel 1401 sulla Moschea Maggiore di Siviglia del secolo XII. Di questa ereditá araba si conservano ancora l’antica torre, oggi la famosa Giralda, e il Patio degli Aranci. A fianco alla Cattedrale, anche i Reales Alcázares o Alcazar poggiano su resti arabi del secolo IX. Pedro I il Crudele (s. XIV) vi aggiunse la decorazione mudéjar. La muraglia dell’Alcázar racchiudono numerose stanze, eleganti saloni, romantici patii e grandi giardini, con elementi arabi e rinascentisti.L’Archivio delle Indie, costruito nel sicolo XVI, ci conduce nell’arte rinascentista spagnola. É uno dei centri documentali piú importanti che esistano, relazionato con la conquista del Nuovo Mondo.Una volta a Siviglia non si puó non visitare la plaza de España - la Piazza di Spagna, situata nel magnifico Parco Maria Luisa, dove si trovano anche altri interessanti edifici costruiti per l'Esposizione Iberoamericana che si organizzó a Siviglia nel 1929. Con questa la Spagna e le sue antiche colonie “firmavano la pace” in maniera simbolica e definitiva.Degno di una visita é ancora il Palazzo di San Telmo e la Fabbrica Reale di Tabacchi , luogo della famosa storia di Carmen e ora Universitá di Siviglia con un'eccezzionale facciata barocca. 
 In serata rientro in Hotel. Cena e pernottamento.
 
3°giorno        C    O    R   D   O   V   A   
 
1^ colazione. Sistemazione in pullman privato GT e trasferimento a Cordova  per la visita della città dell’ intera giornata, con guida in lingua italiana e pranzo libero.
 
 
Cordova, cuore signorile dell'Andalusia, si estende come provincia, dalla Sierra Morena, alle ondeggianti campagne della valle del fiume Guadalquivir.
La città di Cordova, sorge accanto al Guadalquivir, alle falde della Sierra Morena. Di origine fenice, fu rifondata nel II secolo a.C. , dai romani che ne fecero la capitale della provincia betica.
Raggiunse il suo culmine nel X secolo, diventando la città più notevole dell’occidente, un focolaio di cultura e tolleranza dove convivevano musulmani, islamici ed ebrei.
Cordova racchiude in sé l’essenza del carattere Andaluso, nel suo seducente complesso storico, dichiarato patrimonio dell’umanità. Il centro storico, sorge sullo stesso perimetro della medina musulmana, tra la moschea e il fiume.
La torre araba della calahorra, ristrutturata nel XIV secolo, ospita un interessante museo dedicato alle tre culture (islamica, cristiana, ebrea) e controlla l’accesso al ponte romano, che porta verso la moschea.
Sul lato destro, accanto al monumento barocco del trionfo di San Raffaele, il Santo Patrono, si trova la Moschea Cattedrale, una delle opere più grandiose dell’arte islamica a cui si accompagna in armonia la bellezza della vegetazione e le fontane del Patio de los Naranjos.
Lungo il lato nord del patio, si innalza la torre, costruita in stile classico nei secoli XVI e XVII e sul lato opposto l’oratorio; uno spazio costituito da diciannove navate che creano prospettive suggestive e differenti luminosità. L'effetto ottico è incredibile. Queste navate sono una delle immagini più rappresentate nelle foto dei turisti e nelle cartoline. 
Interessante da vedere anche il Mihrab, ovvero la nicchia verso la quale si rivolgono i fedeli in preghiera, ricoperto da luccicanti mosaici realizzati da artisti bizantini.
In serata rientro in Hotel a Siviglia. Cena e pernottamento.
 
4°giorno   CADICE – GIBILTERRA – TORREMOLINOS
1^ colazione. Sistemazione in pullman privato GT e trasferimento a CADICE  per la visita della città di mezza giornata e  pranzo libero.
 
Cadice tra terra e mare, si affaccia sull’Atlantico, propaggine occidentale del mediterraneo ad un passo dall’Africa. La luce di questo posto, la gente, i vini sono unici.  Fondata secondo la leggenda da Ercole in persona, Cadice fu in passato un importante centro mercantile, fino a quando, con la scoperta delle Indie la situazione cambiò e la città divenne un porto coloniale. Una curiosità, qui nel 1812 fu promulgata la prima Costituzione Spagnola. 
Il quartiere più antico di Cadice è il quartiere del Populo, il più antico di Cadice, tra le rovine del teatro romano, la chiesa fortezza della Catedral Vieja e la Casa de la Contadurìa, oggi museo della Cattedrale. Al di sopra delle facciate variopinte del Campo del Sur, sporge la cupola rivestita di azulejos della cattedrale nuova, la grande chiesa, la cui costruzione fu finanziata grazie ai commerci con l’America. Oltre la cattedrale, si estendono numerose vie; Columela, Ancha, San Josè.
Dalla torre di Tavira, aperta al pubblico con una curiosa camera oscura all’interno, è possibile ammirare la città e la bella veduta dall’alto delle torri costruite per poter osservare l’arrivo delle navi.
In una piazzetta poco lontana, si trova l’oratorio di San Filippo Neri, la cappella con una splendida Immacolata di Murillo, dove si riunì il Parlamento Costituzionale, un avvenimento, al quale è legato il Museo Historico. Nelle vicinanze, si può vedere l’Hospital de las Mujeres, esempio barocco di Cadice. Nell’accogliente piazza de Mina, si trova il Museo de Cadìz, i cui fondi archeologici, mostrano l’abbondante patrimonio che giace sotto la città. Dalla Piazza de Mina, si giunge all’Alameda di Apodaca (pioppeto) e al litorale marittimo, che delinea il centro storico, con la facciata di ispirazione coloniale della chiesa del Carmen, fino al castello de Santa Catarina, progettato nel 1598, l’edificazione più antica conservatasi fino ad oggi.
Accanto, si trova la popolare spiaggia della Caletta, sulla quale si affacciano le aree più caratteristiche della città, come il Barrio de la Vina, con la chiesa della Palma, il Mercato e la plazas de las Flores,vicino alla Cattedrale, dove si respira un’aria allegra che raggiunge la massima espressione durante le feste di Carnevale di Cadiz.
 
Pomeriggio: trasferimento a Gibilterra.e visita del piccolo possedimento inglese.
 
La colonia britannica di Gibilterra si erge sulla famosa Rocca, un promontorio con scogliere a picco sul Mediterraneo situato a 426 m sopra il livello del mare. La storia della rocca è intimamente legata alla sua posizione strategica. 
 Questa penisola è un tale concentrato di curiosità che non manca di accendere l'interesse di chi la visita. Per attraversare il confine da parte dei cittadini dell’Unione Europea, tra La Lìnea della Concepciòn (ultimo paese in terra spagnola) e Gibilterra, occorre un documento d’identità e, soprattutto durante l’alta stagione estiva, possono formarsi lunghe code di veicoli al posto di frontiera. Meglio lasciare l’auto in terra spagnola ed attraversare il confine a piedi (circa 1 km e mezzo dal centro città), anche per godersi il singolare attraversamento della sua pista aeroportuale, unica nel suo genere! 
Le attrazioni storiche ed i divertimenti moderni a Gibilterra non mancano.
Lungo la via pedonale di Main Street i numerosi turisti che ogni giorno affollano incuriositi la Rocca possono sbizzarrirsi nello shopping. Gibilterra infatti è “tax free”, non soggetta a tasse o monopolio di stato, e dunque molto conveniente. Questa è la via principale del commerciale, è come un enorme duty free a cielo aperto o un unico shopping center dove pullulano negozi di ogni genere. In realtà, non tutto ciò che si acquista è conveniente per le tasche degli italiani perché le due valute locali, la sterlina inglese e la sterlina di Gibilterra, non hanno un cambio sempre favorevole rispetto all’euro. Ciò che conviene acquistare sono soprattutto alcolici e tabacchi, mentre per quanto riguarda profumerie, abbigliamento, calzature e tecnologia i prezzi sono competitivi ma non sempre a buon mercato! 
Oltre allo shopping e alle passeggiate, le principali attività sportive a Gibilterra sono la vela e la navigazione nelle acque intorno alla Rocca. Nella Bahía de Algeciras vive una cospicua colonia di delfini e molte imbarcazioni partono da Watergardens Quay o da Marina Bay per effettuare escursioni giornaliere al fine di avvistare i socievoli mammiferi. 
Il Gibraltar Museum accoglie una serie di interessanti esposizioni dedicate all'architettura, alla storia e alla vita militare del luogo. Nel centro storico intorno al museo si possono ancora vedere le fortificazioni, le barriere e le postazioni britanniche, mentre gran parte degli edifici spagnoli e arabi furono distrutti durante gli assedi avvenuti nel XVIII secolo. 
 La maggior parte delle tombe del Trafalgar Cemetery (cimitero di Trafalgar ) accolgono marinai britannici che morirono a Gibilterra nella battaglia di Trafalgar (1805). Di qui è possibile raggiungere a piedi l'Europa Point, l'estremità meridionale del promontorio, sulla quale si erge un faro, il Santuario Cristiano di Our Lady of Europe, una bella moschea di recente costruzione e nei giorni più limpidi dalla stazione alta della cremagliera si può scorgere anche il Marocco. 
 Quasi tutta la parte superiore della Rocca che si erge sopra la città poi è una riserva naturale: l’Upper Rock Natural Riserve, sulla cima dalla quale si aprono splendide vedute e vi sono diversi siti interessanti da visitare. Sulla Rocca vivono circa 600 specie vegetali e, quando il vento soffia da ovest, è un luogo ideale di osservazione per le migrazioni di uccelli tra l'Africa e l'Europa, in particolar modo stormi di rapaci e cicogne. 
In serata proseguimento per Torremolinos. Sistemazione nelle camere riservate dell’hotel prescelto. Cena e pernottamento.
 
5°giorno       G   R  A  N  A  D  A
1^ colazione. Sistemazione in pullman privato GT e trasferimento a Granada  per la visita della città dell’ intera giornata, con guida in lingua italiana e pranzo libero. 
Capoluogo dell'omonima provincia dell'Andalusia, Granada sorge alle falde della Sierra Nevada lungo il fiume Darro ed ha una popolazione di circa 300,000 abitanti. Di vocazione ispanico-musulmana, fu la perla della civiltà nazarì, preziosa e decadente.  Vi sono in città numerose industrie di vario genere ma l'industria turistica è forse la maggiore per la bellezza e il fascino di questa città, che è anche importante centro culturale essendo sede universitaria dal 1526. Sulle colline si trovano i quartieri vecchi, Albacìn e la Alhambra, con vie strette e angoli dalle prospettive stupefacenti. Un tuffo in un passato multiculturale e mistico.
Granada come molte città della Spagna fu colonia romana con il nome di Elvira,, anche se era conosciuta fin dal V secolo a.C. con il nome di Elybirge. Successivamente fu conquistata dagli arabi nell'711, divenne emirato autonomo nel XI secolo e nel 1232 divenne capitale del regno indipendente dei nasridi, che comprendeva anche Malaga e Almeria. Conquistata dagli spagnoli nel 1492, entrò a far parte del regno di Castiglia. Nonostante le garanzie accordate ai musulmani, le tracce della loro dominazione furono fatte scomparire con una serie di persecuzioni culminate col decreto di espulsione degli arabi nel 1609.
 
La Alhambra e il Generalife costituiscono la meta della passeggiata che dal centro della città va verso la collina rossa, nella quale si trova appunto la Alhambra. Quest'ultimo è il più bel complesso d'arte ispanico-araba della cultura nazarita, costituito da un complesso fortificato, una volta residenza reale, posto sull'altura principale che domina la città.  Il  Generalife, eretto nel XIII secolo come residenza estiva dei sultani arabi, è famoso soprattutto per i suoi giardini incantati.Per l'Alhambra bisogna salire lungo la Cuesta de Gomèrez, la Porta delle Melagrane, costruita nel 1536 possiede tre archi. Attraversata questa, si arriva al pioppeto dell'Alhambra, dove nascono tre sentieri scoscesi. Seguendo quello di destra si giunge alle Torri Vermiglie, la fortezza più vecchia di Granada. Il sentiero al centro conduce al Generalife e quello di sinistra davanti a una bella fonte chiamata Pilar di Carlo V. Accanto al Pilar, la Porta della Giustizia, entrata principale dell'Alhambra nel lato meridionale. Una volta attraversata la porta, ci si trova davanti al Palazzo di Carlo V, edificio massiccio nel più sobrio stile rinascimentale. Oggi è sede del Museo dell'Alhambra e del Museo delle Belle Arti. La Porta del Vino è quella che dava accesso alla parte alta dell'Alhambra, l'arco a sesto acuto della sua facciata principale è rivolto verso l'Alcazaba, o Cittadella. 
 
L'Alcazaba è, insieme alle Torri Vermiglie, la costruzione più antica del complesso dell'Alhambra. Qui sorgono diverse torri, la più famosa è la Torre della Vela, che misura 16 metri di lato e 25 d'altezza, le cui campane indicavano i turni di irrigazione della fertile pianura circostante. Nella parte interna della cittadella c'è la piazza delle armi, e a sinistra si trova un giardino del XVII secolo denominato Jardìn de los Adarves. Uscendo dalla porta del Vino, e attraversando il giardino che si trova davanti al Palazzo di Carlo V, si scendono alcuni gradini e si arriva ai Palazzi Reali Nazariti che occupano la parte più bassa della collina. Si tratta di tre nuclei, ognuno dei quali svolgeva una funzione specifica nella vita di corte. C'è il Mexuar, o Stanza Dorata, destinata all'amministrazione del regno. Il Serrallo o Curato de Comares, destinato a residenza ufficiale del re. Nell'Harèm, il terzo nucleo, si trovavano le dimore private. L'angolo più interessante dell'Harèm è il Mirador de Daraxa, perché la volta che lo copre permette di trasmettere i suoni. Al centro si trova il Cortile dei Mirti, dalle forme armoniose, con uno stagno. Dal vicino giardino di Doraxa, si accede ai Giardini del Portal e da lì alla Torre delle Dame, nonché alla torre conosciuta con il nome di Mezquita de El Portal. 
Da non perdere sono l'Ayuntamento, la Plaza del Carmen, il Corral del Carbòn, l'antico mercato arabo del 1200 in cui risalta il frontespizio decorato. E poi ancora la Real Chancillerìa, costruita nel 1530, la cui facciata è interamente decorata a mano.
Dalla Calle dei Re cattolici, all'altezza della Plaza del Carmen, si prende la Calle del Principe in direzione della Piazza di Bib-Rambla, che è una deliziosa piazzetta dove si tiene il mercato di fiori; qui incominciano le viuzze che formano parte dell'Antigua Alcaicerìa y Zacatin, mercato della seta e zona di artigiani al tempo dei musulmani, dove oggi si concentra un commercio variopinto. La Cattedrale di Granada è in stile gotico però la maggior parte delle sue opere sono rinascimentali. All'interno spicca la Cappella Maggiore. Nella Calle de los Oficios si trova la Cappella Reale che ospita i sepolcri dei Re Cattolici. La Chiesa del Sacrario, forma parte degli edifici a ridosso della Cattedrale e della Cappella Reale. 
 
In serata rientro in hotel a  Torremolinos. Cena e pernottamento.
 
6°giorno      TORREMOLINOS - MALAGA – CATANIA - CALABRIA   
1^ colazione in Hotel.
  
Mattino: visita libera della città di Torremolinos.
 
Pomeriggio:trasferimento in Pullman all’Aeroporto di Malaga. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza per Catania con VOLO SPECIALE DIRETTO MISTRAL AIR . Operazioni di sbarco e proseguimento in pullman G.T. per la Calabria.
 
Quota individuale di partecipazione EURO 740,00
                           
Comprende:
 
Tasse, percentuali di servizio e I.V.A.
Assicurazione medica e bagaglio.
Trasferimento in Pullman Calabria-Aeroporto di Catania. A/R 
Volo aereo Catania-Malaga  A/R
Trasferimento in Pullman Aeroporto di Malaga -Hotel a Torremolinos A/R.
Visite in pullman G.T.di Siviglia e delle città dell’Andalusia, come indicato in programma.
Sistemazione in Hotel di cat 3/4 stelle (****) a Siviglia e Torremolinos in  camere ¾ letti con bagno per gli studenti e singole con bagno per i docenti.
Sistemazione dell’intero gruppo in un’unica struttura.
Trattamento di  mezza pensione in Hotel a Praga.
N° 1  giornate di servizio - guida parlante italiano per la visita di Siviglia. 
N° 1  giornata di servizio - guida parlante italiano per l’Escursione a Cordova.. 
N° 1  giornata di servizio - guida parlante italiano per l’Escursione a Granada.  
N°1 gratuità ogni  15  studenti paganti. 
 
Non comprende:
Le bevande in Hotel e gli extra in genere.
Ingressi nei musei, gallerie, parchi di divertimento, ecc.
Biglietti per mezzi pubblici nelle città dell’Andalusia.
Mance e regalie in genere;
Quanto non espressamente menzionato nel programma.
 
Assicurazione annullamento viaggio facoltativa € 10,00 per persona
 
 
 
 
 
 
 
Nessuna foto disponibile!

No picture available!
Nessun Video Disponibile!

No videos available!
Nessun Documento Disponibile!

No Documents available!

Per richiedere informazioni o un preventivo circa il pacchetto selezionato: ANDALUSIA può compilare il form di richiesta sottostante.

I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori

Ricopia il codice di sicurezza sottostante nella casella a fianco:

CAPTCHA Image [ Cambia Immagine ] Accetto Non Accetto



Altri Pacchetti

Tour per le scuole



Realizzato da Internet & Idee Srl