Mufasa Viaggi

Tour per le scuole

MONACO DI BAVIERA



 VIAGGIO D’ISTRUZIONE

GERMANIA
Monaco – Dachau – Castelli della Baviera - Norimberga
1° giorno:    CALABRIA  – LAMEZIA T. - ROMA – MONACO di BAVIERA
 
Prima mattinata raduno dei partecipanti presso la sede dell’Istituto e partenza per l’aeroporto di Lamezia T., in Pullman G.T. Partenza con volo di linea per Roma. Arrivo all’Aeroporto “Leonardo da Vinci” di Roma.  Disbrigo formalità d’imbarco su volo di linea per per Monaco di Baviera.. 
 
  Arrivo all’Aeroporto di Monaco di Baviera -  Trasferimento in pullman all’hotel prescelto. Sistemazione nelle camere riservate.  Giro orientativo libero della città.  Rientro in hotel: cena e pernottamento.
2° giorno:                                                  MONACO
 
1^ colazione in Hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Monaco di Baviera in pullman e guida parlante italiano.
 
Monaco, capoluogo della Baviera, è una città dove si fondono insieme tradizione e modernità. E' nota come la metropoli con il cuore - Weltstadt mit Herz - nonché la città più settentrionale d'Italia. Sede delle Olimpiadi estive del 1972, Monaco di Baviera è un importante centro turistico e congressuale, ospita prestigiosi musei ed è un florido distretto economico (BMW, Siemens, Allianz). Durante l'Oktoberfest è visitata da 6 milioni di persone.
 
 
Monaco offre al visitatore una grande quantità di attrazioni: passeggiando nel centro storico si visiteranno il palazzo reale della Residenz, Marienplatz con il celeberrimo carillon, l'imponente Frauenkirche, i colori del Viktualienmarkt. Ma questo è solo un assaggio: ci sono infatti famosi palazzi e musei che meritano una visita come il castello di Nymphenburg, le Pinacoteche, il Deutsches Museum, i Giardini Inglesi, la Allianz-Arena, le terme di Erding.
In serata, rientro in hotel. Cena e pernottamento 
 
 
3° giorno:                                          DACHAU - MONACO
 
1^ colazione in Hotel. 
Mattino: visita al campo di concentramento di Dachau (in pullman e guida parlante italiano).
 
Il campo di concentramento formava un rettangolo di circa 300 metri di larghezza e 600 metri di lunghezza. Ad ovest era situato il campo d'istruzione delle SS dal quale partiva una larga strada asfaltata al termine della quale era situato il "Jourhaus", l'edificio di guardia del comandante del campo. Il cancello, caratterizzato da una pesante inferriata, portava la scritta: "Arbeit macht frei" (il lavoro rende liberi).
 
All’inizio della  visita del campo ci si trova di fronte ai luoghi della morte: il forno crematorio e la camera a gas. Inizialmente una baracca in legno, il forno crematorio del campo venne costruito come appare oggi da alcuni detenuti al qualche avevano insegnato il mestiere di muratore. Collegata con il forno crematorio era stata costruita una camera a gas, che non ha mai funzionato. Al crematorio venivano solo portati i prigionieri morti per essere bruciati; nonostante questo 3.166 detenuti di Dachau morirono asfissiati dal gas a Hartheim, presso Linz in Austria, dove vennero portati in speciali convogli tra il 1942 e il 1944.
Il bilancio dei prigionieri di Dachau è impressionante. Il totale dei detenuti passati a Dachau - alcuni rimasero fino alla liberazione del campo, altri invece vennero trasferiti in altri campi di concentramento, molti morirono prima della liberazione - è di 206.206 anche se la cifra non è del tutto certa in quanto molti prigionieri non vennero registrati o si prese il numero di altri prigionieri. Il numero dei morti è di 30.000 circa: 27.500 morti durante la prigionia e 2.000 dopo la liberazione.
 Pochi giorni prima della liberazione, avvenuta il 29 aprile 1945, il numero di detenuti era di 67.665 (30.442 nel campo centrale di Dachau e 37.223 nei campi filiali, sorti intorno al 1942). Gli italiani erano 3.388.
       
 
Pomeriggio: Continua la visita di Monaco e lo shopping.
 
la città vecchia, il Duomo con innumerevoli tesori d'arte, Marienplatz (centro della vita cittadina), il vecchio e il nuovo Municipio, la Chiesa di S. Michele in stile rinascimentale, il Maximilianeum, la Residenza costituita da edifici in stile rinascimentale, barocco, rococò.
 
Oggi Monaco,  con 1,3 milioni di abitanti, è la terza città tedesca, dopo Berlino e Amburgo, è un importante centro turistico e congressuale e ospita prestigiosi musei: basti citare il Deutsches Museum, il più grande museo della scienza e della tecnica al mondo, e la Pinakothek der Moderne, la più prestigiosa collezione d'arte moderna e contemporanea della Germania.
Ma il motore economico non è solo il settore della cultura: qui hanno sede la Siemens, le assicurazioni Allianz, la Munich Re, l'Ufficio Brevetti dell'Unione Europea, la BMW, gli studi televisivi-cinematografici della Bavaria Film e qui si trova il maggior numero di case editrici al mondo dopo New York.
 
In serata, rientro in hotel. Cena e pernottamento 
 
 
4° giorno:       CASTELLI DELLA BAVIERA: Neuschwanstein - Herrenchiemsee  
 
1^ colazione in Hotel. 
Mattino: escursione al Castello di Neuschwanstein.
 
Il castello di Neuschwanstein è uno dei simboli della Baviera e della Germania nel mondo. E' il castello delle favole per eccellenza, fatto costruire dal "re delle favole" Ludwig II (1845-1886) a partire dal 1869 su progetto dello scenografo Christian Jank. L'idea di edificarlo sullo stile delle antiche residenze feudali tedesche venne al monarca dopo essere rimasto quasi folgorato da una visita nel 1867 alla fortezza medievale di Wartburg in Turingia.
Neuschwanstein, situato nella sud della Baviera quasi al confine con l'Austria, domina dall'alto dei suoi 965 metri i paesi di Füssen e Schwangau ed il magnifico paesaggio circostante, caratterizzato da diversi laghi tra i quali spicca per bellezza il piccolo Alpsee. Per godere di una splendida vista sul castello occorre raggiungere il ponte di Maria (Marienbrücke), così chiamato in onore della regina Maria, madre di Ludwig II, che è sospeso sopra la gola del Pöllat.
Nel corso della visita al castello alcuni ambienti vi colpiranno in modo speciale: prima di tutto la sala del trono in stile bizantino, progettata da E. Ille e J. Hofmann. I gradini di marmo di Carrara portano all'abside che doveva sovrastare un trono d'oro e d'avorio, mai realizzato perchè dopo la morte del re tutti i lavori previsti e non ancora iniziati non vennero portati a termine. I dipinti, opera di W. Hauschild, raffigurano fra l'altro i dodici apostoli, sei re canonizzati ed episodi della loro vita. Al centro dell'abside si vede Cristo con Maria e con l'apostolo prediletto Giovanni mentre all'estremità della sala si può ammirare il dipinto rappresentante "La lotta di San Giorgio con il drago". In questo quadro, a sinistra sopra la roccia, si può vedere il quarto castello progettato dal re, la rocca di Falkenstein, la cui edificazione doveva iniziare nel 1886 ma nello stesso anno Ludwig morì e non se ne fece più nulla. Nel grande candelabro a forma di corona bizantina ed eseguito in ottone dorato sono inserite 96 candele. Per sostituirle e per pulire il candelabro - che tra l'altro pesa parecchi quintali - è stato creato un apposito argano. Il pavimento in mosaico è stato realizzato utilizzando oltre due milioni di tessere.
 
 
 
 
Pomeriggio: escursione per la visita al castello di Herrenchiemsee
 
   
 
Herrenchiemsee è stato costruito da re Ludwig II a partire dal 21 maggio 1878 in una posizione splendida: il castello sorge infatti in un'isola del lago Chiemsee, la Herreninsel, ed è raggiungibile con un traghetto che parte dal paese di Prien. La Herreninsel, l'Isola degli uomini, è così chiamata perché ospitava un convento dei Canonici Agostiniani e si contrappone alla vicina Fraueninsel, l'Isola delle donne, che ospita tuttora una comunità di Monache Benedettine.
 
In serata, rientro in hotel. Cena e pernottamento.
 
 
5° giorno:                                          NORIMBERGA 
 
1^ colazione in Hotel. Intera giornata dedicata ad un’escursione a Norimberga, con visita della citta (con guida parlante italiano).
Norimberga (503.000 ab.) è il principale centro economico e culturale della Franconia, la parte settentrionale della Baviera, nonché seconda città della regione per grandezza ed importanza dopo Monaco. All'epoca del Sacro Romano Impero era una delle maggiori sedi politiche in Europa.
L'origine della città risale al 1050, quando viene citata per la prima volta, e nel 1219 l'imperatore Federico II le concede il titolo di "Città Libera" dell'Impero, mantenuto fino al 1806. Il periodo d'oro di Norimberga si colloca a cavallo tra il '400 e il '600 quando fioriscono molte attività commerciali e artigianali: lavorazione dell'oro, strumenti di precisione, editoria. 
 
 
Tra gli scultori e i pittori della zona citiamo un solo nome per tutti: Albrecht Dürer, il cui celebre autoritratto è custodito nella Alte Pinakothek di Monaco. La casa (Albrecht-Dürer-Straße 39) dove Dürer visse e operò dal 1509 fino alla morte, che lo colse il 6 aprile 1528, è oggi un museo aperto al pubblico.
 Dopo un periodo di crisi la città rinasce economicamente nel corso dell'Ottocento con la specializzazione nell'industria dei giocattoli mentre nella prima metà del '900 la sua fama si tinge di nero: Hitler la sceglie per i grandi congressi e parate del partito nazionalsocialista, qui vengono promulgate le prime leggi razziali (1935) e subito dopo la fine della seconda guerra mondiale si svolse il Processo di Norimberga dove un tribunale militare internazionale giudicò i crimini dei gerarchi nazisti, molti dei quali vennero condannati a morte per impiccagione.
 
In serata, rientro in hotel. Cena e pernottamento.
 
 
6° giorno:               MONACO –  ROMA – LAMEZIA T. CALABRIA  
 
1^ colazione in Hotel.
 
 
Mattino: trasferimento in pullman all’Aeroporto di Monaco. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo aereo di linea per Roma. 
Successivo proseguimento, con volo di linea per Lamezia T..Operazioni di sbarco e proseguimento in pullman per l’istutito.
 
 Quota individuale di partecipazione EURO 720,00
 
Tasse, percentuali di servizio e I.V.A.
Assicurazione Medico No-stop e R.C.               
Trasferimento in Pullman Sede istituto-Lamezia T.A/R
Volo di Linea Lamezia T. – Roma A/R.
Volo di linea Roma –Monaco A/R.
Trasferimento in Pullman Aeroporto di Monaco  -Hotel a Monaco A/R.
Visite in pullman G.T.delle città tedesche, come indicato in programma.
Sistemazione in Hotel di cat 4 stelle (****) in  camere ¾ letti con bagno per gli studenti e singole con bagno per i docenti.
Sistemazione dell’intero gruppo in un’unica struttura.
Servizio di mezza pensione con acqua minerale e bibita analcolica ai pasti come richiesto.
N° 5 mezze pensioni in Hotel a Monaco.
N°  1intera  giornata di servizi - guida parlante italiano per la visita di Monaco. 
N° 1/2  giornata di servizio - guida parlante italiano per la visita del Campo di Concentramento di Dachau.. 
N° 1  giornata di servizio - guida parlante italiano per la visita del castello di Neuschwanstein. 
N° 1  giornata di servizio - guida parlante italiano per la visita di Norimberga.
N°1 gratuità ogni  15  studenti paganti. 
 
Non comprende:
Le bevande in Hotel e gli extra in genere.
Ingressi nei musei, gallerie, parchi di divertimento, ecc.
Biglietti per mezzi pubblici nella città di Torino.
Mance e regalie in genere;
Quanto non espressamente menzionato nel programma.
 
 
 
 
 
 
 
Nessuna foto disponibile!

No picture available!
Nessun Video Disponibile!

No videos available!
Nessun Documento Disponibile!

No Documents available!

Per richiedere informazioni o un preventivo circa il pacchetto selezionato: MONACO DI BAVIERA può compilare il form di richiesta sottostante.

I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori

Ricopia il codice di sicurezza sottostante nella casella a fianco:

CAPTCHA Image [ Cambia Immagine ] Accetto Non Accetto



Altri Pacchetti

Tour per le scuole



Realizzato da Internet & Idee Srl